Cosa vuoi comunicare?

On 13 gennaio 2010 by RobertoColombo
Quando diciamo o scriviamo qualcosa a qualcuno siamo sempre sicuri che il nostro messaggio venga recepito nel modo in cui lo abbiamo pensato?

E’ così difficile comunicare qualcosa di noi stessi agli altri?
In linea di massima non dovrebbe essere così complicato, sia nella forma scritta che in quella parlata basterebbe evitare strafalcioni linguistici per farsi capire, giusto?
Invece non è sempre così.
Ti è mai capitato di essere frainteso nella vita reale, magari da una persona che conosci bene?
Si vero?
Tranquillo, è capitato a chiunque sicuramente.
Ma cosa non ha funzionato allora nel tuo modo di comunicare?
Colpa tua o del tuo interlocutore che non ti ha capito? Difficile a dirsi.
Me se a volte è difficile farsi capire da chi ci conosce, come possiamo comunicare al meglio con chi ci conosce poco o peggio ancora non ci conosce per niente?
Una regola semplicissima potrebbe essere quella di comunicare nella maniera più “semplice” possibile.
Prendiamo ad esempio l’utilizzo di Cromobox,
tanto per cambiare :-D )
Cosa possiamo comunicare attraverso l’utilizzo di una confezione in legno per il vino?
Quale messaggio voglio trasmettere attraverso un imballaggio di legno?
Perché dovrei credere che un così “semplice” strumento possa servire alla mia attività per parlare di me e dei miei prodotti?
Prima di tutto, perché no ?
In fondo quanti di voi lo utilizzano già per imballare, spedire o vendere il vino?
Ma quanti di voi lo sfruttano al pieno delle sue potenzialità?
Lo sfruttate come sfruttate l’etichetta?
Ne curate il design nei minimi dettagli o vi interessa che riporti solo il nome della vostra azienda, magari realizzato in monocolore o marchiato a fuoco o laser?
Perché non sfruttare anche questo elemento per far parlare di voi?
Perché non rendervi riconoscibili tra mille cassette di legno anonime e tutte uguali?

 

Comments are closed.