Sii cortese ed educato, a domanda rispondi…

On 20 gennaio 2010 by RobertoColombo

.. sempre e possibilmente in fretta verrebbe da aggiungere.

Questo post è una riflessione sul modo di operare delle aziende, non solo sul web ma anche nel commercio tradizionale.
Vi è mai capitato di chiedere informazioni , per telefono per mail o nei moduli di contatto dei siti web ad alcune aziende?
In quanto tempo vi hanno risposto? Velocemente o lentamente?
Sono state esaurienti nelle loro risposte o sono stati vaghi?

Faccio questa mia personalissima considerazione a seguito del fatto che la scorsa settimana, precisamente lunedì scorso, ho compilato per benino un form di richiesta informazioni ad una azienda, estera a onor del vero.
Ebbene a tutt’oggi dopo 7 giorni , parlando di giornate lavorative ovviamente, ancora nessuna risposta.

Ebbene, dopo quanto è accettabile ricevere una risposta ad una domanda rivolta ad una azienda?
Un giorno? Due giorni?
Secondo me due giorni ( sempre lavorativi s’intende ) è il tempo limite, a meno che la richiesta non sia talmente particolare che richieda una tempistica di elaborazione particolare.
ma questa è un’altra storia.
La mia era semplicemente una richiesta per conoscere il distributore di un prodotto il più vicino possibile a me, tutto qui.

Ora, voi cosa fareste? Inoltrereste di nuovo la richiesta o passereste al loro concorrente?

Quanto è importante per un possibile cliente sentirsi importante?
Per me molto, anche nella vita di tutti i giorni.
E lo stesso credo per moltissimi di voi.
Facciamo del bene a noi stessi ed al nostro business, rispondiamo sempre ai nostri possibili futuri clienti.

Quindi promessa, se fate una richiesta a noi di Cromobox promettiamo che faremo di tutto per risponderVi entro un massimo di 48 ore, se riusciamo anche prima….

A patto che non ci chiediate la luna, per quello ci vuole più tempo :-)

A presto e alla prossima !

Comments are closed.